Violenza psicologica sulle donne

violenza psicologica

Violenza psicologica sulle donne.

Violenza psicologica sulle donne  in aumento. Perche? Viviamo in un’epoca di trasformazioni e cambiamenti irreversibili. Le donne, anche se a fatica, stanno guadagnando sempre piu’ spazio nella societa’.   Questo ha provocato uno sconvolgimento nella psicologia collettiva. La classe maschile oggi deve confrontarsi con un modello di donna diversa da quella di qualche decennio fa. I giovani oggi trovano coetanee diverse dalle loro madri e dalle loro nonne.  E questo puo’ scatenare reazioni non sempre positive.

Violenza psicologica:  donne che cercano di riprendersi  il loro spazio

Questo purtroppo non viene sempre accettato di buon grado . E’ facile quindi incontrare sul nostro cammino persone “poco gentili” tra i colleghi di lavoro, per strada, al supermercato , in famiglia..Si, anche e soprattutto tra familiari, parenti e affini di ogni ordine e grado.. Oggi la violenza non solo fisica ma anche verbale e psicologica nasce volentieri dietro le mura domestiche o comunque in luoghi che noi consideriamo sicuri ..

Violenza psicologica: tante le  forme di sopruso

Dalle situazioni piu’ gravi che sfociano in orribili delitti a quelle piu’ subdole, velate.. Guerre mai apertamente dichiarate ma che ci fanno comunque stare male. Puo’ essere il nostro compagno, un genitore, uno zio, un suocero , un amico di famiglia .  La guerra al sesso femminile non ha un volto preciso ma tante maschere e tante forme . E’ facile che tardiamo a rendercene conto e che sia “difficile” allontanarsi.

Allontaniamoci da chi ci fa soffrire

Spesso sono i nostri scrupoli o sensi di colpa di brave bambine a farci “sopportare”. A non rispondere, a non gridare per difendere il nostro spazio. A volte poi  tendiamo a “proteggere” e a non denunciare familiari che possono nuocere a noi e ai nostri figli. A volte sottovalutiamo perche’ non ci diamo importanza, non ci vogliamo abbastanza bene. Tolleriamo offese, mancanza di rispetto, colpi bassi, tradimenti.  Perche’ le brave bambine non si ribellano , soffrono e sopportano in silenzio..Taciamo per vergogna, per paura. Forse perche’ ci sembra di far del male proprio a chi ci sta facendo del male. Pieta’, compassione, indulgenza.. Il “buonismo” non paga mai , il nostro compito e’ proteggere noi stesse e i nostri figli Chi  ci fa del male va ALLONTANATO.  Sempre.

P.C.

 

0 0 votes
Article Rating