Una brava mamma si occupa solo dei figli?

brava mamma

Una brava mamma si occupa solo dei figli ?

Quando sono diventata  mamma  mi sono dovuta confrontare con modelli di madri totalmente diversi da quello con cui ero cresciuta.  Ero figlia  di una donna che amava molto  la sua professione. Organizzatissima nel dividersi tra l’attivita’ esterna e le mura domestiche .  Lontana dall’aiuto materiale di parenti e amici .  Poi ho incontrato altre donne, altre madri.  Convinte che maternita’ significasse dedizione esclusiva a casa e figli.  Insomma,  totale adesione al modello patriarcale.

Il modello patriarcale della “brava mamma”

Il modello tradizionale della “brava mamma” dedita esclusivamente alla casa e ai figli, economicamente dipendente dal marito e dall’aiuto materiale della famiglia di origine non solo non mi apparteneva ma si scontrava con la mia piu’ intima natura e personalita’.  Se l’intenzione iniziale era quella di aderire al modello della mamma lavoratrice  una serie di circostanze mi mise pero’ davanti alla realta’ di dovermi  per necessita’  adattare proprio al secondo.

Il  conflitto interno: la donna e la “brava mamma”

Il conflitto interno, tra la donna che ero e il modello tradizionale  della “brava mamma” che si dedica esclusivamente alla famiglia , all’inizio fu fortissimo.  E anche se mi illudevo che il periodo casalingo sarebbe durato solo qualche anno la realta’ fu ben  diversa.  La presi come una sfida e l’accettai.  Il viaggio verso l’ignoto era iniziato. Mi sentivo un’esploratrice.  Un’inviata speciale nel mondo delle casalinghe full time .  E mentre mia figlia cresceva ( e io con lei) ho imparato a conoscere quel modello di vita.

Libere di ESSERE

L’ho fatto mio anche se con mille riserve.  L’ho vissuto superando la critica e il giudizio esterno ( in ogni caso non vai mai bene ..) .  Ho sperimentato qualcosa di diverso da me.  Ho conosciuto madri lavoratrici e non,  fino a maturare la coscienza che ESSERE MADRE e’ essere libere di esprimere prima di tutto il nostro modo di ESSERE DONNE nel mondo .

Non esiste un modello di madre migliore di un altro

Per questo non esiste la “brava mamma” ossia  il “modo giusto” di svolgere bene il compito materno.  Esiste solo cio’ che per una donna e’ buono e accettabile . Cio’ che davvero la rende felice senza farsi condizionare dai giudizi esterni.  Senza ascoltare altro che se stessa.   Forse pero’ dobbiamo esserne convinte noi per prime.  E superare l’ostacolo del pregiudizio che spesso ci divide quando guardiamo donne con approcci differenti alla maternita’.

Donne diverse, madri diverse….

Non c’e’ un solo modo per essere una brava mamma.  Cosi’ come non c’e’ una donna uguale all’altra.  A patto pero’ che ‘ stiamo bene con noi stesse. Se siamo felici.   Perche’ i figli sono parte di noi.  Crescono in armonia non in base alla quantita’ ma alla qualita’ del tempo che dedichiamo loro .  Sono parte del nostro ESSERE  prima che del nostro STARE.  Promanano dalla parte piu’ feconda e quindi piu’ intima e creativa delle nostre diversissime nature.  E si aspettano che restiamo sempre connesse con la nostra essenza e non ce ne allontaniamo mai.

P.C.

 

0 0 votes
Article Rating