Osteoporosi, prevenirla e curarla in modo naturale

osteoporosi

Osteoporosi, prevenirla e curarla in  modo naturale.

L’osteoporosi e’ un disturbo dell’apparato scheletrico caratterizzato da una riduzione del contenuto minerale osseo. Cio’ espone ad una  progressiva erosione delle ossa che espone sempre di piu’ nel tempo al rischio di fratture.  E’  uno dei disturbi piu’ temuti  dalle donne in menopausa.  Periodo nel quale gli ormoni sessuali, che hanno un’azione positiva sulla fissazione del calcio nelle ossa, diminuiscono.  Come affrontarla?  I medici in questa fase consigliano di diminuire il consumo di sale, che induce l’eliminazione del calcio, assumere integratori di calcio e vitamina D (sentito il parere medico) . E poi  condurre una vita sana.  Controllare il peso.  Fare attivita’ fisica.  Eliminare il fumo di sigaretta.  I ginecologi consigliano anche una terapia ormonale sostitutiva ( i fito ormoni della soia o del trifoglio rosso funzionano molto bene) sia come terapia sia come prevenzione.

Non  tutte le donne soffrono di osteoporosi

Spesso le donne credono che con l’avanzare dell’eta’ sia scontato il manifestarsi di certi problemi a livello fisiologico. L’osteoporosi e’uno di quelli ma non colpisce TUTTE le donne. E spesso dietro a questa patologia possono nascondersi problemi piu’ profondi.  Come mai?   Il problema non è solo di tipo ormonale ma esistono varie concause da considerare.  Lo stile di vita e il movimento ad esempio.  Camminare all’aria aperta, fare ginnastica,  sono tutte attività molto utili all’elasticità e al metabolismo osseo.  E poi, secondo il parere di molti medici , ci sarebbe  l’elemento importantissimo del ph corporeo che quando scende troppo verso l’acidità, costringe le ossa a tamponare rilasciando carbonato di calcio. Come evitare questo stato di acidosi?  Bisogna stare molto attenti all’alimentazione.  Evitando i cibi troppo acidi, come i latticini, il caffè, l’aceto,  i dolci, l’alcool, gli agrumi (tranne il limone).

Ma i latticini non sono ricchi di calcio?

Purtroppo e’ ancora diffuso il mito dei latticini come principale fonte di calcio… In realta’ i latticini, per quanto siano ricchi di calcio, di fatto ne impoveriscono le ossa poiche’ come altri alimenti (carni, cereali raffinati, patate, alcolici, zucchero, caffe’..) acidificano il ph nel sangue.  Fenomeno che l’organismo cerca di compensare prelevando proprio il calcio dalle nostre ossa..Quindi assumerli non solo non aiuta ma può addirittura essere controproducente.  Meglio assumere integratori di MAGNESIO.   Oppure consumare  mandorle, i semi di sesamo, i cereali integrali ,  la rucola , il riso, le alghe.. E comunque avere  una dieta bilanciata in modo tale da assicurare  sempre il fabbisogno giornaliero di calcio.

Teniamo lontana l’osteoporosi con il giusto atteggiamento

La medicina psicosomatica ci insegna che l’osteoporosi ha un valore simbolico.  Le ossa rappresentano il sostegno, la forza, la stabilita’. Non tutte le donne presentano problemi alle ossa perché spesso e’ la personalita’ a fare la differenza. La persona che ha problemi alle ossa si sminuisce o non si sente abbastanza solida per farsi carico da sola della sua vita. Puo’ essere anche una persona che ha  bisogno di sostenere gli altri per sentirsi utile perché da sola non si apprezza .Ecco perché invecchiando soffrira’ di problemi alle ossa.  Questo sentimento di svalutazione di sé puo’ essere superato solo se si inizia a credere di piu’ in se stesse.  Cominciare a fare le  cose che ci piacciono.  Sentirsi   libere di esprimersi nel mondo senza per forza il  bisogno di fare qualcosa che ci faccia brillare agli occhi delle persone a noi care.

Accettare il cambiamento

La donna da questo punto di vista ha piu’ difficolta’ ad accettare il cambiamento menopausale   che spesso coincide con l’uscita di casa dei figli per studio, per lavoro .. Capita che improvvisamente il “nido” si svuoti perché i figli crescono e sono sempre piu’ autonomi.. Uscire dal “ruolo” di madre , fulcro della famiglia e centro dei bisogni degli altri e’ necessario per dare una svolta positiva alla propria vita che altrimenti sfiorira’ velocemente.

I  fiori di Bach  usati con l’aiuto di un floriterapeuta accreditato possono costituire un grande supporto psicologico per sostenere questa fase di cambiamento.  E prevenire o contenere tutti i disturbi ad esso  correlati come l’ostoporosi.  Larch per l’autostima, Walnut per accettare il cambiamento, Gorse per dare coraggio e sicurezza..

Insomma, la menopausa è solo un cambiamento fisiologico della vita.  Integrarla e accettarla con serenità è la chiave per restare centrate e consapevoli. Magari per una nuova entusiasmante  fase della vita….

P.C.

 

0 0 votes
Article Rating