Instagram, il social che unisce le donne di tutto il mondo

instagram

Instagram, il social che unisce le donne di tutto il mondo.

Si puo’ dire male o bene di Instagram ma non si puo’ discutere sul fatto che sia oggi il social piu’ usato e piu’ amato dalle donne. Gettonatissimo soprattutto tra le giovanissime.  E, senza dati alla mano, credo che attualmente i profili femminili battano di molto quelli maschili. Solo vanita’? Voglia di mettersi in “mostra”? Esibizionismo? Le donne hanno un modo di comunicare diverso dagli uomini e questo le rende solo apparentemente vanitose .

 Instagram: condivisione e confronto senza frontiere

Oggi Instagram rappresenta per la prima volta nella storia  lo strumento piu’ veloce, forse, non solo per mettersi in gioco ma per condividere e confrontarsi su vari aspetti e temi prettamente femminili. Piccole e rapide istantanee condivise col pubblico  che non hanno solo  il pregio di toglierci dall’isolamento professionale e casalingo permettendoci di esprimere sentimenti, opinioni ed emozioni che difficilmente riusciremmo a far trapelare all’esterno.  Instagram ha anche il merito di aver creato uno spazio, anche se solo virtuale, di confronto e condivisione su temi  molto sentiti . Dalla beauty routine ai viaggi , dalla passione per il cibo alla moda… Le donne hanno trovato un primo punto di incontro e confronto al di la’ della lingua e della cultura.

Raccontarsi per ESSERE attraverso Instagram

Cio’ che emerge e’ comunque l’urgenza di uscire dalle strettoie di una realta’ che non permette al gentil sesso di esprimere i propri talenti , la propria creativita’ , la propria natura , il proprio ESSERE  DONNA.  Totalmente, incondizionatamente, senza riserve.  Perche’ attraverso Instagram e i  social in generale ognuna puo’ raccontare un aspetto di se’. Il lato piu’ femminile, quello materno o professionale, le proprie passioni

Solo critiche costruttive

Fotografe, imprenditrici, digital creator, influencer ognuna porta se stessa e condivide.  Ci si confronta con altri parametri, visioni e prospettive.  Si approva, si applaude ma si critica pure.. E qui ,contrariamente alla vita reale, la critica non e’ piu’ distruttiva ma diventa costruttiva perche’ e’ pubblica, alla portata di tutte/i.  Non rimane isolata in  un cerchio, in  un gruppo che prende di mira la singola donna.  La critica  diventa tema di dibattito e di confronto per altre donne che vi si imbattono. Anche gli insulti piu’ cattivi possono generare un inaspettato appoggio da parte di altre/i.

Un punto di partenza per ritrovare un’identita’collettiva

Forse allora Instagram, cosi’ come altri social, puo’ davvero costituire un punto di partenza importante per dibattere anche su temi piu’ delicati.  Le disuguaglianze sul lavoro, la conciliazione famiglia – attivita’ professionale , la presenza piu’ attiva delle donne in politica. Temi   sui quali, al di la’ di mere speculazioni politiche, il confronto non e’ mai avvenuto .

P.C.

0 0 votes
Article Rating