Bonus bebe’ 2020. Come ottenerlo

bonus bebe'

Bonus bebe’2020. Come ottenerlo.

Bonus bebe’ : cos’e’ e come funziona?

Il Governo ha confermato anche per il 2020 l’assegno di natalita’ (c.d. bonus bebe’).   Si tratta di un assegno mensile per ogni figlio nato, adottato  o in affido preadottivo dal 31/01/2020 al 31/12/2020.   L’assegno spetta ai cittadini italiani, comunitari o extracomunitari in possesso di idoneo titolo di soggiorno.  L’assegno viene corrisposto ogni mese fino al compimento del primo anno di eta’.  O fino al primo anno di ingresso nel  nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento preadottivo.  La novita’ rispetto agli anni precedenti e’ che il bonus bebe’ dal 2020  verra’ riconosciuto a TUTTI i nuovi  nati/adottati.  L’importo dell’assegno pero’ varia  in base alla situazione economica della famiglia che dovra’ essere valutata in base al modello ISEE presentato all’Inps .   In caso di mancata presentazione dell’ISEE l’assegno mensile verra’  comunque corrisposto ma in tal caso spettera’ l’importo minimo riservato agli ISEE superiori ai 40.000,00 euro.

BONUS: A CHI INOLTRARE LA DOMANDA?

Per ottenere il bonus bebè  è necessario presentare domanda all INPS, secondo le regole illustrate con la circolare n. 26 del 14 febbraio.

La procedura per inviare la domanda non ha subito modifiche. L’istanza potrà essere presentata online sul sito INPS, tramite l’apposito servizio o, in alternativa, tramite:

  • contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • CAF, enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

ENTRO QUANDO RICHIEDERE IL BONUS?

Per richiedere il bonus bebè 2020 bisognerà fare domanda entro 90 giorni dalla data di nascita del figlio ovvero dall’ingresso in famiglia del figlio adottato o affidato.    Se la domanda e’  inviata  successivamente, l’importo dell’assegno di natalità spettante sarà pagato esclusivamente dal mese successivo a quello  di trasmissione della domanda.   Il primo pagamento comprende anche l’importo delle mensilità maturate fino a quel momento.

BONUS: CHI PUO’ FARE DOMANDA?

Può fare domanda il genitore di un nuovo nato o adottato dal 1° gennaio:

  • con cittadinanza italiana, di uno Stato dell’Unione europea o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • che sia convivente con il figlio (figlio e genitore richiedente devono essere coabitanti e avere dimora abituale nello stesso comune).

BONUS: QUANTO SPETTA?

La Legge di Bilancio 2020  ha stabilto che:

  • con modello ISEE fino a 7.000 euro si ha diritto a 160 euro al mese, per 12 mesi, per un totale di 1.920 euro all’anno;
  • con modello ISEE non superiore a 40.000 euro si ha diritto a 120 euro al mese, per 12 mesi, per un totale di 1.440 euro all’anno;
  • con modello ISEE superiore a 40.000 euro si ha diritto a 80 euro al mese, per 12 mesi, per un totale di 960 euro all’anno.

Quindi per calcolare l’importo spettante sarà necessario presentare all’Inps  l’attestazione ISEE minorenni  (DSU) aggiornata al 2020.

L’ INPS ha specificato tuttavia che l’assenza del modello ISEE non porterà alla sospensione o revoca del beneficio. Sarà pagato l’importo minimo, pari a 960 euro (80 euro al mese) anche a chi non presenterà la DSU ( Dichiarazione Sostititiva Unica) minorenni.

E SE CI SONO PIU’ FIGLI?

Dal secondo figlio in poi, nato o adottato nel corso del 2020, all’importo del bonus bebè calcolato in base al valore del proprio ISEE, sarà aggiunto un ulteriore 20 per cento.  Quindi se dopo il primogenito si avranno altri figli  l’assegno di base sara’ maggiorato del 20 per cento. Per es. con un  ISEE fino a 7.000,00 euro dal secondogenito in poi l’assegno sara’ di  160, 00 euro al mese piu’ 20 per cento.  Totale: 192,00 euro mensili.

UN’ IMPORTANTE PRECISAZIONE.

Quando si dice che la maggiorazione bonus bebè spetta per OGNI figlio successivo al primo si intende nuovo nato.  Non importa se si tratta del terzo, quarto figlio: l’assegno sara’ sempre calcolato sull’importo di base piu’ un 20 per cento. Nell’esempio di prima quindi il terzogenito o quartogenito prendera’ sempre e comunque   192,00 euro.

LA DOMANDA CON PIU’ FIGLI

Se la domanda è presentata per il bonus bebè riconosciuto per il secondo figlio o successivo, il richiedente dovrà dichiarare che il figlio per il quale chiede il beneficio maggiorato è successivo al primo e dovrà indicare anche le generalità di almeno uno degli altri precedenti figli (nati o adottati), compresa l’indicazione del comune di nascita o del comune di registrazione della sentenza di adozione.

In caso di nascite gemellari o adozioni plurime occorre presentare un’autonoma domanda per ogni figlio nato o adottato.

0 0 votes
Article Rating